Topbar social

Gestione flotta aziendale: l’impatto delle tecnologie di tracciamento

6 Aprile 2022

La gestione della flotta aziendale con tecnologie di tracciamento GPS è destinata a diffondersi sempre di più per migliorare l’efficienza, diminuire i costi e aumentare la sicurezza.

Chi ha adottato il tracciamento della posizione dei veicoli tramite tecnologie GPS e di connessione dei mezzi per il rilevamento di dati in tempo reale dichiara di aver ottenuto molti benefici:

  • una migliore organizzazione delle operazioni
  • una aumentata efficienza
  • una riduzione dei costi
  • un aumento della sicurezza dei mezzi e del personale.

Un’indagine di Global Fleet, realizzata a livello mondiale in 18 Paesi di ogni continente su un campione di 236 fornitori o gestori di flotte aziendali, per un parco mezzi di oltre 2 milioni, riporta alcuni dati di sicuro interesse, che mostrano come si muoverà il mercato delle soluzioni software e delle tecnologie di tracciamento e connessione dei veicoli nei prossimi anni.

  • Il 72% dei partecipanti dichiara che la connettività dei veicoli (tracciamento e rilevamento dati) è importante o molto importante per la strategia di gestione della flotta
  • solo il 16% dichiara di aver connesso più del 50% dei veicoli aziendali, a fronte di un 36% che ha connesso meno del 5% dei veicoli.

Ostacoli all’introduzione della tecnologia

È evidente quindi che a fronte di una corretta valutazione dei benefici ottenibili, esistono alcuni ostacoli che frenano l’adozione della tecnologia di tracciamento e connessione.

Il maggior ostacolo (64%) è rappresentato dalla gestione delle problematiche relative alla Privacy, evidenziate anche a seguito dell’introduzione del GDPR, seguono, nell’ordine:

  • Difficoltà di accettazione da parte dei rappresentanti dei lavoratori e dei guidatori (48%)
  • Difficoltà nella scelta e nella disponibilità delle soluzioni (36%)
  • Carenza di standard comuni (36%)
  • Costi associati alla implementazione della soluzione (36%)

Principali driver per l’adozione della gestione flotta aziendale

Nonostante gli ostacoli all’adozione della tecnologia di tracciamento e connessione dei veicoli aziendali, si percepisce una volontà di superarli a fronte dei benefici attesi, in merito ai quali c’è un diffuso accordo tra gli operatori del settore.

I principali driver per l’adozione di soluzioni di gestione delle flotte sono i seguenti:

  • Riduzione dei costi
  • Miglioramento della sicurezza del guidatore e dello stile di guida
  • Localizzazione del veicolo e aumento della sicurezza
  • Aumento dell’efficienza operativa
  • Ottimizzazione della gestione della mobilità

La possibilità di limitare frodi o utilizzi non autorizzati, non sembra essere tra le principali motivazioni per l’adozione.

Si prevede che la spinta all’adozione di queste soluzioni, facilitata dalla disponibilità delle comunicazioni e dalla maturazione di un’offerta di prodotti e servizi, faccia si che entro il 2025 si supererà la soglia del 50% di veicoli gestiti da soluzioni di “fleet management”.

Parametri di scelta di una soluzione di gestione della flotta aziendale

Dall’analisi di questa tendenza all’adozione delle soluzioni di tracciamento e connessione delle flotte aziendali, al fine di migliorare l’efficienza complessiva di gestione e la sicurezza dei mezzi e dei guidatori, assume sempre più rilevanza la figura professionale del gestore della flotta aziendale.

Il gestore della flotta si trova però a dover valutare soluzioni spesso poco distinguibili l’una dalle altre e ad affrontare anche aspetti normativi di una certa complessità, che riguardano soprattutto la gestione della privacy e del trattamento dei dati associati al tracciamento di mezzi e persone.

Non sempre le soluzioni software sono adeguate

Molti prodotti presenti sul mercato si limitano a fornire un sistema di tracciamento, prevedendo l’installazione di un apparato GPS a bordo del veicolo.

Il fornitore del servizio riceve i dati di posizionamento e offre una “dashboard” per visualizzare le posizioni in tempo reale e l’analisi dei percorsi effettuati.

Altre funzionalità normalmente disponibili consentono:

  • la gestione di allarmi per ingresso o sconfinamento rispetto ad aree geografiche predefinite;
  • notifiche per il superamento di soglie sulle grandezze rilevabili con il collegamento al veicolo (velocità, decelerazione, ecc….).

La rilevazione della posizione o delle altre grandezze fisiche collegate allo spostamento del veicolo non sono le uniche esigenze operative richieste da una gestione allo stato dell’arte. Infatti risulta fondamentale la possibilità di gestire completamente il veicolo stesso per gli adempimenti amministrativi, manutentivi, contrattuali.

In aggiunta, è fondamentale avere in un ambiente operativo collegabile con facilità al resto dei sistemi informativi dell’organizzazione.

Ecco le 14 funzionalità chiave

Riportiamo le caratteristiche per una valutazione completa delle soluzioni da adottare, che garantiscono l’evoluzione del sistema, l’efficienza gestionale e la riduzione dei costi:

  1. Dashboard per il rilevamento della posizione dei veicoli e delle grandezze fisiche associate
  2. Gestione degli accessi e profili di autorizzazione degli utenti abilitati al sistema
  3. Gestione della privacy (GDPR) e log delle funzionalità utilizzate dagli operatori abilitati, con gestione delle motivazioni di accesso in modo conforme alle normative
  4. Notifiche da configurare in funzione dei parametri di utilizzo dei veicoli (aree, velocità, ecc…)
  5. Gestione anagrafica dei veicoli, delle dotazioni, dei contratti associati, dei settori di utilizzo
  6. Gestione anagrafica del personale abilitato all’uso dei veicoli
  7. Possibilità di identificazione del guidatore, mediante chiave elettronica (TAG) di sblocco del veicolo abilitato, che consente il rilevamento automatico del guidatore
  8. Associazione dei veicoli ai guidatori abilitati
  9. Scadenzario manutenzioni programmate in base alle date di scadenza contrattuali, oppure con calcolo automatico del chilometraggio per le scadenze che sono legate alla percorrenza
  10. Scadenzario adempimenti amministrativi
  11. Gestione multe e verifica di congruità
  12. Corredo di report di varia natura e configurazione, con esportazione dati
  13. Possibilità di collegare il can-bus del veicolo all’apparato di tracciamento, per il rilevamento di grandezze fisiche utili nella gestione
  14. API per l’integrazione con altre piattaforme applicative
cta-gestione-flotta-aziendale